Le città tedesche per una vacanza erotica

Se la vostra prossima meta per una vacanza erotica è la Germania, e non avete molte informazioni su ciò che dovreste aspettarvi… gli esperti di Gnoccatravels sono a vostra disposizione per darvi una mano concreta nel preparare adeguatamente le vostre aspettative.

In primo luogo, Gnoccatravels ci ricorda come in Germania il fenomeno della prostituzione sia molto regolamentato e, probabilmente, ben più disciplinato di quanto avvenga altrove. Quanto sopra non ha certamente frenato l’espansione del fenomeno (anzi!), ma ne ha di contro favorito lo sviluppo diversificato, tanto che se oggi Amsterdam può ben vantare di essere la capitale europea del vizio, in realtà è la Germania a disporre delle opportunità maggiori, grazie anche a un più esteso territorio.

vacanza eroticaChiarito ciò in fase introduttiva, val certamente la pena rammentare come in Germania ogni Land abbia le sue regole, e che solamente in alcune zone come Berlino la prostituzione è lecita ovunque. Il che, in fin dei conti, vi conduce a un aspetto valutativo non certo di secondo ordine: prima della partenza oltre i confini tedeschi, è fondamentale assumere tutte le informazioni più precise e scrupolose di come viene disciplinata la prostituzione nel vostro territorio di destinazione.

Se infatti è vero che in alcune città come Berlino la prostituzione è ben accetta, in altre zone della Germania invece la prostituzione è limitata ad alcune specifiche categorie di “offerta”. In tal senso, un cenno di particolare riferimento non può che essere attribuito ai FKK, delle strutture dove coniugare relax e sesso in egual misura, e che possono essere trovati un po’ in tutta la Germania. In questi locali – spesso organizzati come veri e propri resort – è possibile trascorrere qualche tempo in compagnia di splendide ragazze, divenendo così delle irresistibili fonti di attrazione per tutti coloro i quali vogliono trascorrere qualche ora di divertimento.

Chiarito quanto sopra, e sebbene ogni FKK abbia sue specifiche regole, è bene affermare come il meccanismo di fruizione sia molto simile. In particolar modo, il cliente che è interessato a usufruire di queste strutture, pagherà un ticket di ingresso che è finalizzato NON a coprire la spesa della prestazione sessuale, bensì l’accesso all’interno della struttura e l’uso di qualche servizio comune, come ad esempio una prima consumazione, o il soggiorno nelle aree piscina e relax.

Una volta che il cliente ha avuto pieno accesso al FKK, potrà poi cercare di stringere delle relazioni con una delle ragazze che qui operano come libere professioniste e, se trova un’intesa, proseguire poi la propria “conoscenza” in una delle camere che sono disponibili. Si tratta pertanto di una struttura per ‘introduzione a una prostituzione di qualità che non potrà che costituire un valido biglietto di ingresso a questo settore anche per tutti coloro i quali non hanno una precedente esperienza in materia, e desiderano pertanto trasgredire nel rispetto delle regole e in un ambiente confortevole e riservato.

Condividilo!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *