Come risparmiare sulle cartucce a colori per la vostra stampante!

Tutti coloro che ne fanno ampio uso sanno bene quanto sia importante cercare di contenere l’alto costo dell’inchiostro o del toner per la propria stampante, con particolare riferimento alle cartucce a colori. Ma quali sono i migliori accorgimenti che vi permetteranno di stampare a colori con la massima convenienza possibile?

Innanzitutto, anche se potrà sembrarvi banale, acquistate una stampante con un basso costo per pagina. Molte stampanti riportano questa stima nelle proprie indicazioni di vendita. E molte stampanti che magari hanno un prezzo iniziale più elevato, potrebbero darvi maggiori vantaggi in termini di risparmio nel lungo termine. Di fatti, è abbastanza corrispondente a verità il fatto che i costi dell’inchiostro o del toner sono spesso inversamente proporzionali al prezzo di una stampante; le stampanti di fascia alta hanno spesso un costo per pagina molto basso, mentre le stampanti di fascia bassa hanno spesso alti costi di inchiostro.

risparmiare cartucce a coloriChiarito ciò, guardate sempre con attenzione il documento da stampare… prima di farlo! È infatti spesso possibile risparmiare molto inchiostro e carta limitandosi a stampare solo il materiale che è effettivamente necessario. Perché stampare centinaia di commenti che seguono un articolo, se volete leggere solo l’articolo? Volete davvero stampare quel dossier di 100 pagine, quando magari il contenuto che vi interessa è limitato a 5 o 6 pagine? Visualizzate in anteprima i documenti che volete stampare: vi renderete conto che spesso ciò che stampate è davvero superfluo.

Ancora, vi suggeriamo di controllare il software della stampante e le impostazioni del driver. La maggior parte delle stampanti è dotata di un’interfaccia software user-friendly che consente di accedere e modificare molte delle funzioni della stampante. Il tutto viene di norma fornito con un driver di stampa, un programma che controlla la stampante, converte i file e i comandi in un formato riconoscibile dalla stampante. Il driver offre un modo più diretto (e in alcuni casi, l’unico modo) per modificare le impostazioni di utilizzo del dispositivo.

Ricordate ancora che gli inchiostri di terze parti possono farvi risparmiare denaro, e non certo in modo irrilevante. Molti siti internet come www.cartucce.com offrono cartucce d’inchiostro compatibili con determinate stampanti, con un notevole risparmio economico rispetto a quanto andreste a pagare con le cartucce offerte dai produttori. Lo stesso dicasi per quanto concerne le cartucce di inchiostro riciclate, o riutilizzate: a fronte di una quantità e quantità di stampa soddisfacente, vi permetteranno di ridurre il costo in maniera davvero significativa.

Ultimo consiglio che ci sentiamo di darvi per poter risparmiare sul costo delle cartucce a colori è quello legato alla necessità di prendersi sempre adeguata cura del proprio toner e degli altri componenti della propria stampante. Con le tradizionali cartucce d’inchiostro, infatti, le micro particelle potrebbero uscire dalla soluzione e intasare gli ugelli. Per evitare ciò, abbiate sempre cura di adoperare una costante manutenzione sul vostro impianto di stampa, pulendo i componenti secondo le indicazioni che sono fornite dal produttore: la stampante ne trarrà sicuramente giovamento, e incrementerà la sua efficacia nel tempo!

Condividilo!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *