Cancelli di sicurezza: come mettere al sicuro la propria casa

Purtroppo sono diverse le situazioni in cui non ci si sente sicuri, in casa o anche in una attività commerciale. I piccoli furti sono una piaga molto diffusa nel nostro Paese, cosa che non fa dormire sonni tranquilli a molte persone. Non è necessario vivere in un luogo isolato per temere l’effrazione, anche perché molto spesso i ladri tendono a prediligere le abitazioni presenti nelle aree residenziali, dove in poco tempo riescono a “fare tappa” in diversi stabili.

Un modo per essere sempre sicuri in casa propria, sia quando si è presenti in casa, sia quando si è via per le vacanze, consiste nell’installare dei cancelli di sicurezza o delle inferriate ad ogni apertura, ad esempio quelle proposte da http://www.proart.it/.

Evitare il fai da te

cancelli di sicurezzaI cancelli di sicurezza sono grate apribili che si installano all’esterno di finestre e porte. Per avere una totale sicurezza è bene effettuare l’installazione per ogni singolo accesso alla casa, partendo dal piano terra, per poi arrivare fino ai piani superiori.

L’importante è evitare il fai da te, anche per chi ha una buona dimestichezza con il bricolage e i lavori edili. Contattando un’azienda specializzata in cancelli di sicurezza infatti permette di ottenere l’installazione garantita antieffrazione, cosa che ci fa dormire sonni tranquilli.

Le grate e i cancelli antieffrazione sono installati inserendo spesse barre di metallo nella muratura, cosa che impedisce ai malintenzionati di aggirare queste protezioni. La praticità dei cancelli di sicurezza permette comunque di godere appieno dell’apertura, evitandoci di sentirci costretti all’interno di casa nostra.

Dove installare i cancelli di sicurezza

Generalmente chi decide di installare dei dispositivi di sicurezza nella sua casa è a conoscenza di tentativi di effrazione avvenuti nella stessa abitazione o in quelle vicine. Per poter decidere in quali aperture sia opportuno installare questo tipo di chiusure è importante rivolgersi ad un professionista. Questo perché per un comune cittadino è difficile comprendere quali siano le risorse dei ladruncoli di quartiere.

Si tende infatti a pensare che i ladri accedano alle abitazioni passando attraverso le aperture disposte negli scantinati o al piano terra. In realtà un ladro professionista è in grado di raggiungere anche le aperture dei piani superiori, sfruttando ad esempio le grondaie o anche le strutture decorative presenti sulla facciata dell’abitazione.

Per questo motivo è opportuno far valutare ad un professionista del settore quali siano le aperture che il ladro tenderà a prediligere, posizionando una chiusura adatta in ognuna di esse.

Condividilo!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *